Un tuffo nella storia di un’isola straordinaria

Una sequenza di fotografie dell’anima di un’isola, un tuffo nella quotidianità di epoche che potrebbero sembrare lontane miglia e millenni, ma che in realtà ci appartengono più di ogni altra cosa.

Si è già parlato dell’associazione Archivio Storico Lampedusa e dell’incessante impegno che mette nel raccogliere testimonianze sulla storia di Lampedusa.
Se n’è parlato bene, e non può essere altrimenti perché chi si impegna per valorizzare le radici di un popolo va elogiato. A maggior ragione se lo si fa in modo virtuoso.

A dimostrazione – ulteriore – di ciò ecco un nuovo video pubblicato in questi giorni dal presidente dell’Archivio Storico Nino Taranto.
Una sequenza di fotografie dell’anima di un’isola, un tuffo nella quotidianità di epoche che potrebbero sembrare lontane miglia e millenni, ma che in realtà ci appartengono più di ogni altra cosa.

Gustiamoci questo video in religioso silenzio e facciamone tesoro perché – è un bene ripeterselo – “un popolo senza memoria è un popolo che non ha futuro”.

A cura di Nino Taranto

Socializza con questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie
Ultimi articoli
Ultimi commenti
Tag
Organizza le tue vacanze
I nostri consigli!

Entra nel portale dedicato e scopri una marea di spunti per organizzare le tue prossime vacanze nelle Isole Pelagie.

Altri post interessanti..
Stella del Mare. Una storia d’amore a Lampedusa - Il documentario
Video
Luca Siragusa

Stella del Mare. Una storia d’amore a Lampedusa – Il documentario

“Roberto Merlo ai lampedusani” è una base da cui iniziare per ricostruire questa storia d’amore tra Roberto e la sua isola, tra Roberto e la “Madonnina del mare”, una storia iniziata tantissimi anni fa quando ancora i fondali di Lampedusa, Linosa e Lampione erano quasi sconosciuti.

Natale a Lampedusa
Curiosità
Maria Daina

Natale a Lampedusa

Quando arriva il Natale il nostro immaginario collettivo parte con il solito frame: casa, bevande calde e riscaldamenti. A Lampedusa è un po’ diverso.