fbpx

Stella del Mare. Una storia d’amore a Lampedusa – Il documentario

“Roberto Merlo ai lampedusani” è una base da cui iniziare per ricostruire questa storia d’amore tra Roberto e la sua isola, tra Roberto e la “Madonnina del mare”, una storia iniziata tantissimi anni fa quando ancora i fondali di Lampedusa, Linosa e Lampione erano quasi sconosciuti.

UN DOCUMENTARIO A CURA DI
Gabriele Gismondi e Luca Siragusa

UNA PRODUZIONE
Hub Turistico Lampedusa

VOCI FUORI CAMPO
Massimo Ciavarro interpreta Roberto Merlo
Elide Sparma interpreta Caterina Famularo

SONO INTERVENUTI
Felice Famularo
Salvatore “Turiddu” Lo Verde
Battista Maggiore

MUSICHE
Gabriele Gismondi

MUSICHE AGGIUNTIVE
** Creative Commons – Attribution-NonCommercial – ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-NC-SA 3.0) **
Andrew Seistrup “In our Hands”
Chris Zabriskie “The ocean continue to rise”
Bensound “Tomorrow”

FOTO D’EPOCA
Roberto Merlo
Silvana Merlo
Raffaella Schiller
Lucio Coccia
Piero Bologna
Sotto Sette Mari
 (bbe – 1982)
Mondo Sommerso (n.8 – agosto 1979)

IMMAGINI AEREE
Gianluca Cucina

IMMAGINI SUBACQUEE
Marco Casatelli / Lo Verde

GRAZIE A (IN ORDINE ALFABETICO)
Alternativa Giovani
Giovanni e Giuseppe Billeci con tutto l’equipaggio della “Graziella”
Piero Bologna
Capitaneria di Porto
Marco Casatelli
Gianluca Cucina
Caterina Famularo
Felice Famularo
Amedeo Fragapane
Eros Garito
Don Carmelo La Magra
Salvatore “Turiddu” Lo Verde
Pippo Lo Verde
Salvatore Lo Verde
Battista Maggiore
Filippo Mannino
Giacomo Mercurio
Silvana Merlo
Fondazione O’Scià
Andrea Pavia
Salvatore Prestipino
Tommaso Sparma
Felice Taranto

Socializza con questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri post interessanti..
Lo spettacolo delle balene
Video
Luca Siragusa

Lo spettacolo delle balene

Damiano Sferlazzo, ricercatore e naturalista, ci parla dell’attività che svolge l’ENEA (Agenzia Nazionale per l’Efficienza energetica) sull’isola e dello straordinario spettacolo che offrono le balene (balenottere comuni), di passaggio ogni anno tra marzo e aprile a pochi metri dalle coste dell’arcipelago delle Pelagie.